Unione Italiana Consulenti Ambientali

Unione Italiana Consulenti Ambientali

Corso CIAPI Riduci
Scheda progetto
Corso per Responsabile aziendale Sistemi di Gestione Ambientale

Il CIAPI - Centro Interaziendale Addestramento Professionale Integrato Regione Sicilia - ha richiesto ad UNICA una collaborazione per la progettazione di un corso di formazione per la preparazione alla professione di esperto nei Sistemi di Gestione Ambientale, “certificatore ambientale”, ciò su espressa richiesta dell’Associazione delle Piccole Imprese. Ciò significa quindi che il mercato siciliano delle PMI dimostra necessità di professionalità che si occupino di ambiente, anche per la certificazione ambientale.

UNICA ha sviluppato un programma formativo che non si occupa solo di Certificazione Ambientale, ma che fornisce una preparazione più ad ampio spettro, anche considerando che i corsisti non hanno competenze ambientali, ma solo la laurea nelle materie più varie. Si è previsto di trattare anche temi quali lo sviluppo sostenibile o la gestione del territorio, per creare con maggiore facilità la possibilità di sbocchi lavorativi.

Il corso durerà nel complesso 900 ore, di cui 260 sono di materie complementari (lingue, informatica ecc) Pertanto i moduli di materie ambientali coprono 640 ore.


Obiettivo della formazione
Creare un professionista che si occupi di consulenza ambientale nelle imprese, per supportare le stesse nella gestione di tutte le problematiche ambientali, con particolare riguardo alla implementazione di Sistemi di Gestione Ambientale


Target
Considerando la complessità dell’argomento trattato, che presuppone la conoscenza della tematica ambientale nella sua completezza, sia normativa che tecnica, ci si rivolge a laureati senza differenziazione di discipline. Il corso svilupperà dunque tutti gli argomenti in maniera completa tale da consentire anche al tecnico di conoscere la normativa e al giurista di approcciare gli aspetti tecnici. Verrà poi prestata particolare attenzione ai SGA ISO 14000 ed EMAS. Dato il contesto territoriale in cui si opererà, e il desiderio di creare occupazione nel territorio, si avrà particolare attenzione alla realtà produttiva locale e quindi alle problematiche proprie delle PMI.

 


Tipo Modulare.
Durata 640 ore per la parte tecnica/ambientale
Metodi usati
Input su base teorica
Esercitazioni pratiche
Formazione a distanza-
Metodi interattivi ed esperienziali
Tecniche di comunicazione
Coordinamento dello staff docenti-
Visite di studio presso aziende locali per visionar casi pratici
Profilo dei docenti
Consulenti ambientali ed Esperti nel settore ambientale con capacità di trasmettere contenuti “difficili” in modo semplice, con esperienza di metodi interattivi/esperienziali, e con disponibilità ad essere allineati all’interno del team dei docenti
Partner UNICA


Si prevedono 29 moduli, intendendosi per moduli i singoli argomenti di docenza. I moduli avranno durata diversa a seconda della complessità dell’argomento trattato.

Percoso formativo
Materia
Ore

Normativa ambientale: le fonti del diritto dell’Unione e nazionale.

La politica ambientale dell’UE (protocollo di Kioto, Agenda 21 ecc.). Sviluppi futuri (sesto programma quadro in materia ambientale, programmi europei)

6

 

Normativa in materia di rifiuti

Esercitazioni su compilazione registro carico e scarico e formulario

24

Normativa in materia di inquinamento idrico; Direttiva Severo II, IPPC;

18
Normativa in materia di inquinamento atmosferico, procedure tecnico amministrative sull’inquinamento atmosferico,
esercitazioni su una valutazione ex 203 e su una pratica RIA
6
Normativa in materia di inquinamento del suolo, visivo e urbanistica
12
Normativa in materia di inquinamento da rumore
procedure tecnico amministrative sull’inquinamento acustico, tecniche di monitoraggio
esercitazioni su una valutazione di impatto acustico
18
Normativa antincendio
6
Normativa sulla sicurezza e l’igiene dei luoghi di lavoro
18
Tutela dell’ambiente e aspetti sanzionatori: il regime dei controlli da parte degli enti pubblici
6
Il regime autorizzatorio per il funzionamento delle imprese (le pratiche ammninistrativo/burocratiche/tecniche che una impresa deve realizzare per poter attivare una attività produttiva)
12
Lo sviluppo sostenibile: aspetti ambientali, economici, sociali. 17. Organizzazione del territorio e dell’ambiente
36
Studi di incidenti ambientali – Analisi e soluzioni di casi concreti
18
Tecniche di Comunicazione (Analisi delle forme di comunicazione, utilizzo dei media come forma di comunicazione, gestione dei working group, decodifica dei segnali durante la comunicazione non verbale, tecniche per eliminare le resistenze nella comunicazione).
36
Educazione e Informazione e Comunicazione Ambientale (Le variabili che condizionano la sensibilità ambientale. Ambiente e Territorio. Una corretta comunicazione per conoscere e migliorare la qualità della vita. La Comunicazione Ambientale quale strumento per dirimere i conflitti. Comunicazione Ambientale per accrescere la consapevolezza nelle persone e nelle aziende)
36
Impiantistica ambientale in azienda (i principali impianti tecnologici presenti in azienda relativi agli aspetti ambientali: depurazione aria, acque; insonorizzazione; protezione del suolo, prevenzione incendi)
18
I SGA ISO 14000 ed EMAS: Introduzione ai Sistemi di gestione ambientale: Perché i SGA; I SGA e la politica ambientale dell’Unione Europea; I SGA e l’Italia; Vantaggi ed oneri dei SGA;
12
Le Norme della Serie UNI EN ISO 14.000 (Prima parte) Le norme della Serie UNI EN ISO 14.000 (seconda parte)
12
ISO 14000 Elementi del sistema: La politica ambientale; Pianificazione: Aspetti ambientali e vincoli normativi; obiettivi e traguardi ambientali; programma di gestione
e sercitazione in aula
visita di un sito produttivo con conseguente prova (in aula) di stesura di analisi ambientale iniziale.

24

 

ISO 14000 Elementi del sistema: Attuazione e funzionamento: struttura e responsabilità; formazione, sensibilizzazione e responsabilità,. esercitazione in aula
18
ISO 14000 Attuazione e funzionamento: comunicazione, documentazione del SGA, controllo operativo, preparazione alle emergenze e risposta. esercitazione in aula
18
ISO 14000 Controlli ed azioni correttive, sorveglianza e misurazione, non conformità ed azioni correttive, registrazioni, audit del SGA, riesame della direzione
esercitazione in aula
18
ISO 14000 Esercitazione per la realizzazione di un Manuale del SGA
12
Regolamento EMAS 761/01
36
Linee Guida per l’applicazione del Reg.to EMAS
36
Le problematiche delle PMI nell’ implementazione dei SGA
54
I finanziamenti per la implementazione dei SGA: i principali strumenti nazionali per incentivare l’impresa all’applicazione dei SGA. I finanziamenti indiretti
12
SGA semplificati: l’Ecomapping. Una risposta alle esigenze delle PMI e delle microimprese per approcciare la Gestione Ambientale
36
Case Study . Le esperienze del docente. Casi pratici risolti. Esercitazioni
30
Visita di aziende e presa visione di problematiche reali
36

 

Scheda progetto
Corso per Responsabile aziendale Sistemi di Gestione Ambientale

Il CIAPI - Centro Interaziendale Addestramento Professionale Integrato Regione Sicilia - ha richiesto ad UNICA una collaborazione per la progettazione di un corso di formazione per la preparazione alla professione di esperto nei Sistemi di Gestione Ambientale, “certificatore ambientale”, ciò su espressa richiesta dell’Associazione delle Piccole Imprese. Ciò significa quindi che il mercato siciliano delle PMI dimostra necessità di professionalità che si occupino di ambiente, anche per la certificazione ambientale.

UNICA ha sviluppato un programma formativo che non si occupa solo di Certificazione Ambientale, ma che fornisce una preparazione più ad ampio spettro, anche considerando che i corsisti non hanno competenze ambientali, ma solo la laurea nelle materie più varie. Si è previsto di trattare anche temi quali lo sviluppo sostenibile o la gestione del territorio, per creare con maggiore facilità la possibilità di sbocchi lavorativi.

Il corso durerà nel complesso 900 ore, di cui 260 sono di materie complementari (lingue, informatica ecc) Pertanto i moduli di materie ambientali coprono 640 ore.


Obiettivo della formazione
Creare un professionista che si occupi di consulenza ambientale nelle imprese, per supportare le stesse nella gestione di tutte le problematiche ambientali, con particolare riguardo alla implementazione di Sistemi di Gestione Ambientale


Target
Considerando la complessità dell’argomento trattato, che presuppone la conoscenza della tematica ambientale nella sua completezza, sia normativa che tecnica, ci si rivolge a laureati senza differenziazione di discipline. Il corso svilupperà dunque tutti gli argomenti in maniera completa tale da consentire anche al tecnico di conoscere la normativa e al giurista di approcciare gli aspetti tecnici. Verrà poi prestata particolare attenzione ai SGA ISO 14000 ed EMAS. Dato il contesto territoriale in cui si opererà, e il desiderio di creare occupazione nel territorio, si avrà particolare attenzione alla realtà produttiva locale e quindi alle problematiche proprie delle PMI.

 


Tipo Modulare.
Durata 640 ore per la parte tecnica/ambientale
Metodi usati
Input su base teorica
Esercitazioni pratiche
Formazione a distanza-
Metodi interattivi ed esperienziali
Tecniche di comunicazione
Coordinamento dello staff docenti-
Visite di studio presso aziende locali per visionar casi pratici
Profilo dei docenti
Consulenti ambientali ed Esperti nel settore ambientale con capacità di trasmettere contenuti “difficili” in modo semplice, con esperienza di metodi interattivi/esperienziali, e con disponibilità ad essere allineati all’interno del team dei docenti
Partner UNICA


Si prevedono 29 moduli, intendendosi per moduli i singoli argomenti di docenza. I moduli avranno durata diversa a seconda della complessità dell’argomento trattato.

Percoso formativo
Materia
Ore

Normativa ambientale: le fonti del diritto dell’Unione e nazionale.

La politica ambientale dell’UE (protocollo di Kioto, Agenda 21 ecc.). Sviluppi futuri (sesto programma quadro in materia ambientale, programmi europei)

6

 

Normativa in materia di rifiuti

Esercitazioni su compilazione registro carico e scarico e formulario

24

Normativa in materia di inquinamento idrico; Direttiva Severo II, IPPC;

18
Normativa in materia di inquinamento atmosferico, procedure tecnico amministrative sull’inquinamento atmosferico,
esercitazioni su una valutazione ex 203 e su una pratica RIA
6
Normativa in materia di inquinamento del suolo, visivo e urbanistica
12
Normativa in materia di inquinamento da rumore
procedure tecnico amministrative sull’inquinamento acustico, tecniche di monitoraggio
esercitazioni su una valutazione di impatto acustico
18
Normativa antincendio
6
Normativa sulla sicurezza e l’igiene dei luoghi di lavoro
18
Tutela dell’ambiente e aspetti sanzionatori: il regime dei controlli da parte degli enti pubblici
6
Il regime autorizzatorio per il funzionamento delle imprese (le pratiche ammninistrativo/burocratiche/tecniche che una impresa deve realizzare per poter attivare una attività produttiva)
12
Lo sviluppo sostenibile: aspetti ambientali, economici, sociali. 17. Organizzazione del territorio e dell’ambiente
36
Studi di incidenti ambientali – Analisi e soluzioni di casi concreti
18
Tecniche di Comunicazione (Analisi delle forme di comunicazione, utilizzo dei media come forma di comunicazione, gestione dei working group, decodifica dei segnali durante la comunicazione non verbale, tecniche per eliminare le resistenze nella comunicazione).
36
Educazione e Informazione e Comunicazione Ambientale (Le variabili che condizionano la sensibilità ambientale. Ambiente e Territorio. Una corretta comunicazione per conoscere e migliorare la qualità della vita. La Comunicazione Ambientale quale strumento per dirimere i conflitti. Comunicazione Ambientale per accrescere la consapevolezza nelle persone e nelle aziende)
36
Impiantistica ambientale in azienda (i principali impianti tecnologici presenti in azienda relativi agli aspetti ambientali: depurazione aria, acque; insonorizzazione; protezione del suolo, prevenzione incendi)
18
I SGA ISO 14000 ed EMAS: Introduzione ai Sistemi di gestione ambientale: Perché i SGA; I SGA e la politica ambientale dell’Unione Europea; I SGA e l’Italia; Vantaggi ed oneri dei SGA;
12
Le Norme della Serie UNI EN ISO 14.000 (Prima parte) Le norme della Serie UNI EN ISO 14.000 (seconda parte)
12
ISO 14000 Elementi del sistema: La politica ambientale; Pianificazione: Aspetti ambientali e vincoli normativi; obiettivi e traguardi ambientali; programma di gestione
e sercitazione in aula
visita di un sito produttivo con conseguente prova (in aula) di stesura di analisi ambientale iniziale.

24

 

ISO 14000 Elementi del sistema: Attuazione e funzionamento: struttura e responsabilità; formazione, sensibilizzazione e responsabilità,. esercitazione in aula
18
ISO 14000 Attuazione e funzionamento: comunicazione, documentazione del SGA, controllo operativo, preparazione alle emergenze e risposta. esercitazione in aula
18
ISO 14000 Controlli ed azioni correttive, sorveglianza e misurazione, non conformità ed azioni correttive, registrazioni, audit del SGA, riesame della direzione
esercitazione in aula
18
ISO 14000 Esercitazione per la realizzazione di un Manuale del SGA
12
Regolamento EMAS 761/01
36
Linee Guida per l’applicazione del Reg.to EMAS
36
Le problematiche delle PMI nell’ implementazione dei SGA
54
I finanziamenti per la implementazione dei SGA: i principali strumenti nazionali per incentivare l’impresa all’applicazione dei SGA. I finanziamenti indiretti
12
SGA semplificati: l’Ecomapping. Una risposta alle esigenze delle PMI e delle microimprese per approcciare la Gestione Ambientale
36
Case Study . Le esperienze del docente. Casi pratici risolti. Esercitazioni
30
Visita di aziende e presa visione di problematiche reali
36

 

Pagine correlate Riduci
Sportello per il cittadino consumatore Riduci

Sportello per il cittadino consumatore

Sportello per il cittadino consumatore