Unione Italiana Consulenti Ambientali

Unione Italiana Consulenti Ambientali

In aggiunta alle attività progettuali e ai convegni i membri del CDN, spesso grazie all’iniziativa di soci, si sono attivati per diffondere sul territorio l’associazione, per fare attività di agitazione territoriale sui temi ambientali, atta a rendere più agevole lo sviluppo di progetti finalizzati allo sviluppo sostenibile del territorio, e per mettere le basi alla realizzazione di ulteriori progetti ed attività.

In aggiunta alle attività progettuali e ai convegni i membri del CDN, spesso grazie all’iniziativa di soci, si sono attivati per diffondere sul territorio l’associazione, per fare attività di agitazione territoriale sui temi ambientali, atta a rendere più agevole lo sviluppo di progetti finalizzati allo sviluppo sostenibile del territorio, e per mettere le basi alla realizzazione di ulteriori progetti ed attività.

Eventi Riduci

Il 4 marzo 2011 lo Studio Calore di Padova organizza una giornata di formazione sul tema “I Gestori dei rifiuti dopo il IV Correttivo”. Dario DE ANDREA, coordinatore editoriale di Ambiente & Sicurezza, è il moderatore, con la partecipazione di importanti relatori regionali e funzionari direttamente coinvolti nelle autorizzazioni.
È un importante opportunità di aggiornamento tecnico per chi si occupa del settore rifiuti ma, grazie all’impostazione che è stata data, offre anche la possibilità di un confronto con gli Enti di controllo senza contrapposizioni.
UNICA è stata invitata a partecipare per portare un contributo sul ruolo dei Consulenti Ambientali nei programmi territoriali di Sviluppo Sostenibile. Il giorno 5 si insidierà un workshop, a cui partecipano aziende e gruppi di interesse interregionali, con l’obiettivo di definire progetti ambientali partecipati. Le prospettive si presentano molto interessante per la volontà del Direttivo di costituire con i soci un Gruppo di Attività Territoriale e sviluppare quelle strategie definite a Roma nel meeting del 4 febbraio 2011.

  


Si è svolto a Padova il 18 febbraio 2011, presso la sede di UNICA e con delle visite in 3 aziende del settore rifiuti, un meeting operativo per l’attuazione in Veneto del Programma Identità e Reputazione. Si è fatto così seguito al Piano di Azione delineato a Roma il 4 febbraio 2011. Lo scopo è stato di valutare, anche con il confronto con le aziende, i bisogni del settore produttivo analizzato e di valutare le linee di intervento del Gruppo di Azione Territoriale.
Nella conclusione della lunghissima giornata si sono delineati i possibili interventi, per sviluppare programmi partecipati per lo sviluppo sostenibile, che saranno presentati durante e dopo l’evento formativo organizzato dallo Studio CALORE per il 4 marzo.

  continua ...


Si è svolto a Roma il 4 febbraio 2011, presso la sede del MIUR, un meeting programmatico del progetto “Il riconoscimento della figura professionale del Consulente Ambientale”. È lo start-up della nuova fase del programma, fase scaturita da ECOMONDO 2010 e caratterizzata dalla concordanza tra gli interessi di diversi interlocutori (imprese, enti governativi e politica nazionale) e  gli obiettivi programmatici dell’Associazione. Dall’analisi è scaturita la necessità che Gruppi di lavoro UNICA diventino e siano percepiti come soggetti territoriali portatori di valori e reputazione.
Nella conclusione della giornata si sono delineati i nuovi obiettivi, e a breve si realizzerà nel Nord-Est un evento con cui favorire il confronto tra i diversi stakeholders territoriali per sviluppare programmi partecipati per lo sviluppo sostenibile.
  continua ...


UNICA ha partecipato alla Fiera Ecomondo 2010 con uno stand (Pad. D5) presso cui sono state illustrare le attività e le linee programmatiche dell'associazione

  continua ...


Corso per Responsabile aziendale Sistemi di Gestione Ambientale

  continua ...

Pagina 5 di 14Primo   Precedente   1  2  3  4  [5]  6  7  8  9  10  Prossimo   Ultimo   

Pagine correlate Riduci
Sportello per il cittadino consumatore Riduci

Sportello per il cittadino consumatore

Sportello per il cittadino consumatore